Corso assaggiatori di vino ONAV

14 novembre 2023

NONA LEZIONE 

Le altre vinificazione  

 

 

Oggi la grande assente è Monica Faccincani: colei che ha organizzato il corso.

La mancanza si sente, ma il cordiale Mario Surico (ndr. l'accento è sulla "u") ci ha intrattenuto in una lezione tanto importante, quanto fatta con tale competenza da risultare una piacevole conversazione. 

 

E' la prima lezione dopo San Martino... e come dimenticarsene!

Infatti, Sandra (Ianni Beverage service) ci omaggia di un ottimo novello con il quale apriamo le danze degli assaggi: il dibattito inizia e anche questa volta un vino ci fa storcere il naso: voti bassi o bocciatura?

 

Agli assaggiatori l'ardua sentenza!


9 novembre 2023

OTTAVA LEZIONE 

La vinificazione in rosso 

 

Ormai l'ottimo Michele Paolicelli √® di casa e anche la l'ottava lezione √® filata liscia; si comprendono sempre pi√Ļ i sacrifici e le attenzioni che ci sono dietro ogni bottiglia di vino.

 

La lezione sulla vinificazione del rosso non poteva che anticipare di pochissimi giorni l'11 novembre: San Martino!

Non siamo ancora ufficialmente assaggiatori novelli (come il vino di questi tempi), ma ci proviamo con passione!

Sono certo perciò che sabato sera, tra braci di carne, castagne e pittole, prenderò il mio calice, lo inclinerò, lo farò roteare con maestria e assaggerò il vino brindando a San Martino, affinchè ogni "... mosto diventi vino!!!"


2 novembre 2023

SETTIMA LEZIONE 

Il mosto si trasforma 

 

Oggi la lezione è stata tecnica, molto tecnica; tanto da costringermi a rinfrescare le nozioni del "piccolo chimico".

 

Se non fosse stato per il sapiente contributo del giovane e appassionato Michele Paolicelli, la lezione avrebbe corso il rischio di far fermentare il mio cervello!!!

 

Tutto perciò è filato liscio, fino all'assaggio dei vini: un imprevisto ci ha fatto allontanare, pensierosi, il bicchiere dal naso.

Mi sono sentito un vero "assaggiatore" quando con decisione ho sbarrato la scheda di un vino ahimè difettato.

 

Per fortuna che la Vinicola Palamà ci ha fatto assaggiare il suo "Metiusco" rosato: olfatto e gusto ringraziano!  

 


26 ottobre 2023

SESTA LEZIONE 

Dal grappolo al mosto

 

 

Tutti sappiamo che per fare il vino, bisogna raccogliere l'uva; ma sappiamo riconoscere la maturazione corretta ?!?!?

 

Ha provato a spiegarcelo la paziente Monica Faccincani; personalmente parlando, mi sono reso conto di quanta competenza e bravura ci voglia!!!

 

Poi arriva il momento pi√Ļ delicato di tutti: l'assaggio!

 

E anche oggi ho imparato un cosa nuova: bisogna aspettare prima di giudicare!!!
Anche per il vino l'apparenza inganna!

 


19 ottobre 2023

QUINTA LEZIONE 

La Vite, Origine di tutto

 

Dopo cinque lezioni ho scoperto la regola delle  AAA:

A come Assaggiatore  e non bevitore.

A come Avvocato o quantomeno conoscitore di tutta la normativa vitivinicola.

A come Agronomo,  perchè un vero assaggiatore non può non conoscere la basi tecniche della vitivinicoltura.

 

√ą stata nuovamente la simpatica Monica Faccincani a illustrarci in maniera chiara e semplice i rudimenti di agraria relativi alla vigna: a come nasce, cresce e si difende!!!

Poi il consueto assaggio con un grazie a Ianni Beverage per il gentile omaggio.

 

...e già si appalesa in lontananza lo spauracchio dell'esame finale!

Assaggiamo, assaggiamo, ma dobbiamo studiare!!!

 


12 ottobre 2023

QUARTA LEZIONE 

Legislazione e classificazione dei vini!

 

Finalmente oggi la lezione è tenuta da Monica Faccincani, la tenace organizzatrice del corso che ci ha parlato in maniera chiarissima di ciò che il nostro legislatore ha invece reso complesso.

 

Servirebbe una laurea in giurisprudenza per districarsi dalle numerose leggi: tra un DOCG e un vino generico c'è una piramide di norme e di burocrazia!!!

E mi sorge un dubbio: ma il consumatore finale (e non il tecnico o appassionato) riuscirà a comprendere fino in fondo il significato dell'etichetta?!

 

Poi arriva il momento che tutti aspettiamo: l'assaggio! 

 

Si incomincia a sembrare veri assaggiatori in erba!

 

 

 


10 ottobre 2023

TERZA LEZIONE 

Saper assaggiare!

 

 

Oggi si danno i numeri!

 

Non a casaccio, però!!!

 

Ci sono stati suggeriti dal coinvolgente Pasquale Porcelli; personalmente l'avrei ascoltato per ore! Si capisce subito quando una persona è appassionata: la lezione, complessa di per sè, è semplicemente volata!

Assaggiare il vino è un'arte tecnica!

 

Ma si può osare..., quant'è bello poter descrivere il vino "rosa salentino"!!!


5 ottobre 2023

SECONDA LEZIONE 

Quanto siamo sensibili al gusto?

 

Ad ogni assaggiatore viene consegnato il kit didattico: valigetta con calici, Manuale dell'assaggiatore - volume 1, schede, ecc.

 

Si inizia a fare sul serio!!! 

 

Il simpatico e competente Antonio Amenduni ci ha fornito un po' di nozioni tecniche per poi coinvolgerci in una prova pratica di sensibilità gustativa con un kit di soluzioni, preparato dal CREA (Centro Di Ricerca Viticoltura ed Enologia di Asti): all'inizio tante facce perplesse, poi ci siamo sbottonati  e ne abbiamo dette di tutti ci colori, come quelli della ruota degli aromi.

Infine abbiamo bevuto, pardon assaggiato, quattro vini. 

 

Sempre pi√Ļ interessante!!!


26 SETTEMBRE 2023

PRIMA LEZIONE

Elementi di fisiologia dei sensi, stimoli e loro percezione

 

Interessante prima lezione dove si è capito che molti di noi hanno perso la capacità di utilizzare bene i sensi e soprattutto l'olfatto.

 

Descrivere ciò che si sente è bellissimo!

 

Un ringraziamento particolare all'ottimo Paolo Costantini e alla magnifica organizzatrice Monica Faccincani.

 

Assaggiato un Cacc'e Mmiite di Lucera: nei tempi antichi questo vino veniva prodotto nei palmenti di propriet√† del latifondista che le metteva a disposizione ai contadini che ne facevano richiesta per la pigiatura delle uve. Il viticoltore, ultimate le operazioni di vinificazione, lasciava il palmento a disposizione di un altro richiedente che vi versava le proprie uve. Da questa procedura deriverebbe l‚Äôespressione dialettale¬†cacc‚Äôe mmitte, che tradotta significa ‚Äúleva e metti‚ÄĚ, e indica appunto il mettere e togliere il mosto dai palmenti.


Per avere maggiori informazioni

Scrivi commento

Commenti: 0